Ataf&Linea: ultimi giorni per ottenere il rimborso

di redazione MET -  Entro il 31 gennaio 2012 è possibile presentare il modulo per la richiesta di rimborso per i mesi residuali dell’abbonamento annuale Ataf&Linea nei tragitti non più coperti economicamente.

Per poter usufruire del rimborso è necessario allegare al modulo di richiesta una fotocopia dell’abbonamento extraurbano acquistato in sostituzione. La richiesta può essere presentata ad Ataf, presso la sala clienti stazione S. Maria Novella, lato rampa orologio, tutti i giorni  dalle 7.30 alle 19.30 o al punto Ataf di Via Alamanni dal lunedi al sabato dalle 7.15 alle 19.

“E’ possibile convertire gli abbonamenti annuali in mensili, validi anche sui mezzi extraurbani nelle tratte sovrapposte” precisa Ataf, “chiunque sia in possesso di un abbonamento annuale di Ataf&Linea può chiederne la conversione in abbonamenti mensili per la quota residua in modo da utilizzare il titolo sui mezzi Amv (Autolinee Mugello Valdisieve) e Acv ( Autolinee Chianti Valdarno) nelle tratte in sovrapposizione.

 E’ stato pubblicato sul sito della Provincia di Firenze l’elenco delle tratte di sovrapposizione su cui si potrà continuare a viaggiare con un unico titolo di viaggio di corsa semplice e/o abbonamento mensile. La tabella riporta le direttrici del trasporto pubblico locale interessate dai nuovi provvedimenti, che riguardano alcune tratte ben specifiche.

Se, ad esempio, fino al 31 dicembre 2011 era possibile spostarsi sull’intera tratta Pontassieve-Firenze con un unico titolo di viaggio, d’ora in avanti ciò sarà possibile solo dalla località Le Falle a Firenze, e viceversa.

Un altro esempio concreto è quello della direttrice Pratolino (Vaglia)-Firenze dove si possono utilizzare con il biglietto di corsa semplice e/o l’abbonamento mensile di ATAF&LINEA anche le linee 302, 306 e 307 dei servizi extraurbani di Autolinee Mugello Valdisieve (AMV). Viceversa, con il biglietto di corsa semplice e/o l’abbonamento mensile di AMV si può utilizzare la linea 25 e 25 A di ATAF&LINEA.

 La tabella delle linee urbane ed extraurbane ad integrazione tariffaria su http://www.provincia.fi.it/fileadmin/gallery/tabella_linee.pdf

Il rimborso, che sarà integrale per le mensilità non usufruite, è condizionato all’acquisto di un nuovo abbonamento al servizio extraurbano (mensile, trimestrale o annuale), che unitamente al tesserino identificativo rilasciato da AMV e ACV dovrà essere esibito al momento della presentazione della richiesta di rimborso.

Per quanto riguarda il nuovo abbonamento al servizio extraurbano, i Comuni di residenza provvederanno, con le modalità e nei tempi che saranno resi noti successivamente, al rimborso dell’eventuale differenza tra il costo del nuovo abbonamento al servizio extraurbano e il costo del corrispondente ( in termini di durata) abbonamento al servizio urbano.

Alla scadenza di detto abbonamento Ataf&Li-nea, gli utenti che acquisteranno un abbonamento mensile Pegaso integrato urbano + extraurbano saranno rimborsati dal Comune di residenza dell’importo corrispondente alla differenza tra il costo dell’abbonamento mensile Pegaso e il costo dell’abbonamento mensile urbano di Ataf&Li-nea.

I rimborsi saranno effettuati per gli abbonamenti utilizzabili fino al mese di Dicembre 2012 compreso.

Si precisa che i rimborsi suddetti saranno effettuati ai soli abbonati che fino al 31 dicembre 2011 hanno usufruito della tariffa integrata e che al momento della richiesta di rimborso dovranno dichiarare che il percorso che utilizzavano e utilizzeranno è ricompreso nell’area a tariffa unica integrata dell’area metropolitana.( ad esempio per quanto riguarda il Comune di Greve in Chianti il rimborso sarà effettuato ai soli abbonati residenti nella frazione San Polo).