Kielo: il profumo di Santa Claus

- di Carmelina Rotundo -   Maggio, il mese dei profumi, il mese di I profumi di Boboli. E la...

- di Carmelina Rotundo -

 

Maggio, il mese dei profumi, il mese di I profumi di Boboli.

E la mia mente corre lontano, a un altro maggio, ad un altro profumo che allora non avevo saputo cogliere.

Se non avessi guardato negli occhi, le mie figlie, i miei alunni , questa volta non sarei partita.

Tutto appariva grande, troppo più grande di me.

Un progetto europeo per i bambini delle scuole primarie : uno scambio di esperienze, una scelta di percorso condiviso “We are euro-kinds different ,but equal” !

Il volo dal Leonardo da Vinci ad Helsinki in un grande aereo dell’azzurra delle linee finlandesi; in un attimo mi trovo immersa in una fantasia di colori: azzurro,turchese, celeste,verde,giallo rosa, blu profondo,viola, bianco.

Non avevo mai volato dentro l’arcobaleno! E poi ancora azzurro-celeste nel verde, verde nel giallo, nel rosso viola ritorna il blu, il celeste chiaro si perde nel verde e il giallo nell’ocra nell’arancio, rosso, ogni colore,tutti i colori insieme che danno la vita al nero.
Sento in quel preciso istante, soave, una voce dal cuore che mi invita ad essere felice, ad avere fiducia ed io che mi abbandono nell’arcobaleno, che affido ad esso le mie paure .

Non tornare indietro senza notizie su Santa Claus” – l’ultima raccomandazione in classe…e come potevo disilluderla??

So nice to meet you Finland again ..it’s seems like yesterday

Adesso mi guardo intorno: Carmelina with european teachers wondering in a rural school!

Eravamo partite quasi senza conoscerci, siamo tornate con il cuore colmo

di riconoscenza reciproca per aver condiviso esperienze così straordinarie con negli occhi l’arco perfetto dell’arcobaleno di Vihti e con il segreto delle tre Singolarità più famose in Finlandia.
Mi viene spontaneo chiedere di dare un kiss sulla guancia al bimbo che, insieme agli altri della Harkalan Koulu è in fila ad accoglierci, ognuno con in mano un
piccolo mazzo di fiori bianchi.
Nel prenderli in mano vengo letteralmente avvolta dal loro intenso profumo, kielo. 
Una fragranza calda, segreta e familiare, misteriosa e intrigante.

What’s your favorite foreign country ?
Ed è senza alcuna esitazione che dalla bocca esce il suono della parola Finland,
Finlandia questo incredibile luogo del mondo, dove per effetto della latitudine
boreale, giorno e notte si alternano nella loro lunga durata, dall’inverno all’estate.

Poi tutto un susseguirsi di emozioni, esperienze, incontri, immagini. Ma soprattutto…

Kielo… mi ritorna in mente il profumo Kielo, questa parola finlandese che mi richiama il suono di parole giapponesi, che mi fa pensare al “cielo”, che mi riporta alla musica di Sibelius, al monumento a lui dedicato nella piazza di Helsinki

Chi può fermare il volo dei desideri?
Ora io lo so, ogni volta che desidero ritornare da te, Finlandia ,chiuderò gli occhi e dentro al mio cuore pronuncerò per tre volte kielo,kielo,kielo.

E Santa Claus rinnova la magia!

Al mio ritorno a casa alle tre famose “S” delle cultura finlandese, Sisu, Sauna, Sibelius, ne ho aggiunto una quarta: Santa Claus!