Eventi sì, ma a basso impatto ambientale!

a cura della redazione di OrientePress – Evitare l’utilizzo di piatti bicchieri e posate di plastica durante feste, manifestazioni ed...

a cura della redazione di OrientePress – Evitare l’utilizzo di piatti bicchieri e posate di plastica durante feste, manifestazioni ed eventi per aumentarne la sostenibilità e diminuire la produzione di rifiuti.

Da oggi si può fare nel territorio dell’Unione dei Comuni del Valdarno e Valdisieve dove, grazie al progetto “Riduciamo l’impronta” del servizio Attività agricole, sono a disposizione due dotazioni di piatti, bicchieri e posate durevoli e lavabili per un totale di 300 coperti per ognuna. Le dotazioni potranno essere concesse su richiesta ed utilizzabili per la gestione sostenibile di eventi come buffet, ricevimenti, feste, sagre e delle manifestazioni organizzate in strutture fisse o temporanee esterne, regolarmente autorizzate.

Le dotazioni hanno il preciso obiettivo di unire tutte le azioni del progetto “riduciamo l’impronta”, allo scopo di diminuire il più possibile la quantità di plastica che poi finisce nei rifiuti.

 

Le due dotazioni sono in “deposito”  nella sede dell’Unione a Rufina e nel Comune di Pelago, e possono essere richieste da soggetti pubblici, privati, associazioni per manifestazioni in strutture permanenti o in aree temporaneamente attrezzate. Per ottenere i piatti bicchieri e posate occorre fare una richiesta di concessione della “Dotazione sostenibile eventi” compilando il modulo che si può scaricare dal sito web dell’Unione Comuni. Una volta ricevuto il via libera dell’Unione si deve versare un deposito cauzionale di 100 euro e si è obbligati ad effettuare, durante l’evento, la raccolta differenziata di tutti i prodotti e raccogliere e conferire correttamente grassi ed oli vegetali utilizzati per la preparazione dei cibi.

 

Il progetto del Servizio Attività Agricole dell’Unione Valdarno Valdisieve prevede altre iniziative ecosostenibili, tra cui ricordiamo l’istallazione dei 5 fontanelli situati in varie aree del territorio, la realizzazione della “Piattaforma per la gestione sostenibile di sagre e feste” nel locale dell’ex limonaia di Villa Poggio Reale a Rufina e, soprattutto, il conosciutissimo progetto “Adotta du’ galline” che mira alla riduzione della produzione di rifiuti organici e che è stato presentato anche all’Expo di Milano.

E proprio la grande manifestazione milanese ospita l’11 settembre 2015 un seminario dal titolo “Eventi e sostenibilità, esperienze a confronto” dedicato a questo specifico tema, le buone pratiche per coniugare i grandi eventi con un basso impatto.

Per informazioni sul progetto “Riduciamo l’impronta” si può contattare il Servizio Attività Agricole dell’Unione ai numeri 055/8396636 – 055/8396624 – agricoltura@uc-valdarnoevaldisieve.fi.it  o il Comune di Pelago ai numeri 055/8367301 – 055/8367343 c.baggiani@comune.pelago.fi.it.