20° Vertice Nazionale Antimafia a Bagno a Ripoli

di Claudio Molinelli -  L’Antico Spedale del Bigallo di Bagno a Ripoli ospita sabato 22 novembre alle 16 il 20°...

di Claudio Molinelli -  L’Antico Spedale del Bigallo di Bagno a Ripoli ospita sabato 22 novembre alle 16 il 20° Vertice Nazionale Antimafia e 3° Summit del Mediterraneo: l’appuntamento, intitolato “Per una nuova visione nella lotta al crimine organizzato in Europa e nel Mediterraneo” è organizzato dalla Fondazione Antonino Caponnetto e dal Comune di Bagno a Ripoli, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e col supporto della regione Toscana.

Il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini esprime “l’orgoglio del nostro Comune di ospitare un tale evento di valenza nazionale in sintonia con la Fondazione Caponnetto, per la costruzione di una cultura della legalità e per la diffusione sempre maggiore di questi valori nella società”.

Salvatore Calleri, Presidente della Fondazione Caponnetto, che ha sede a Grassina, nel Comune di Bagno a Ripoli, sintetizza le linee guida e le finalità del vertice: “ La formula del vertice è immutata, ogni intervento ha una durata di 8 minuti, e ai relatori non è consentito polemizzare. Il programma prevede, tra gli altri, gli interventi di Pietro Grasso, già Procuratore Nazionale Antimafia e ora Presidente del Senato, Franco Roberti, attuale Procuratore Nazionale Antimafia, Catello Maresca, magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Rosy Bindi, Presidente della Commissione Nazionale Antimafia, Davide Ermini e Giuseppe Lumia, deputati, Rosario Crocetta, Presidente della Regione Sicilia. Ci sono altri tre momenti importanti all’interno della manifestazione: un workshop, la mattina, su criminalità e finanza; la nascita nella Fondazione Caponnetto di un Centro Studi dedicato a Pier Luigi Vigna, e costituito da agenti del Dia che hanno lavorato insieme al magistrato toscano; e la consegna di piccoli premi a persone “scomode” che si sono distinte per la loro attività di contrasto alla mafia: Renato Scalia, blogger, Paolo Borrometi, giornalista, Calogero Parisi, Presidente della cooperativa” lavoro ma non solo”, Pasquale Calamia, testimone di giustizia, Pietro Tagliaferri, imprenditore agricolo, Gianluca Calì, imprenditore, e i ragazzi di Corto Circuito di Reggio Emilia, web tv e giornale studentesco. Il Vertice si configura anche come Summit del Mediterraneo per il rilievo dato a una visione geopolitica incentrata appunto sui problemi dell’area mediterranea oltre alla gestione dei beni confiscati ai mafiosi. Si fa il punto anche sulle infiltrazioni mafiose nelle regioni del Centro Nord d’Italia; su un fatturato malavitoso nazionale di 200 miliardi di euro, la Toscana contribuisce con 15 miliardi (dato stabile), la Liguria con 10, l’Emilia con 20 e l’Umbria con 3. Per la nostra regione stiamo preparando dei report sulla provincia di Arezzo (pronto a dicembre) e di Firenze (a febbraio). Riteniamo che il 50% dei negozi di nuova apertura siano sospetti di riciclaggio, un fenomeno difficile da contrastare e che richiede indagini complesse, lunghe e costose. Il compito della nostra Fondazione è quello di stimolare le ricerche, ricordare, e non abbassare la guardia”.

L’ingresso alla manifestazione è libero, fino ad esaurimento posti.

Info: www.comune.bagno-a-ripoli.it e www.antoninocaponnetto:it – Call center Linea Comune: tel 055.055, lunedi-sabato. Ore 8-20