Prestiti agevolati anticrisi

di Jacopo Zucchini - A Pontassieve sono stati istituiti due centri di ascolto a cui possono rivolgersi persone in situazioni economiche precarie per ottenere un prestito agevolato fino a 3.000 euro. 

L’iniziativa fa parte di un progetto approvato e finanziato dalla Regione Toscana con 5 milioni di euro che vuole sostenere, con prestiti senza garanzie nè interessi, singoli individui o nuclei familiari che si trovano ad affrontare le conseguenze della grave crisi economica che tutti stiamo vivendo con particolare difficoltà.

Il centro di ascolto funziona da primo approccio in stretta collaborazione con i servizi sociali: l’iniziativa poggia, infatti,  su una rete territoriale di centri di ascolto che nel territorio del Comune di Pontassieve  si trovano presso la Croce Azzurra in via di Rosano 17 e presso la Misericordia in via Vittorio Veneto.

Le persone interessate possono richiedere un primo colloquio informativo, individuale o familiare al quale, se i soggetti sono in possesso dei requisiti, segue attività di tutoraggio e di accompagnamento per garantire un uso consapevole ed oculato del denaro ottenuto in prestito.
I contributi concessi devono essere restituiti entro un massimo di 36 mesi con modalità concordate con il centro di ascolto.

 

I requisiti necessari per richiedere il prestito sono i seguenti: essere residenti in un Comune della Regione Toscana, essere maggiorenni, non avere un valore ISEE superiore a 15mila euro, non avere condanne definitive di un certo tipo (associazione di tipo mafioso, riciclaggio, impiego di denaro e beni di provenienza illecita) ed essere cittadino europeo oppure possessore di carta di soggiorno o di regolare permesso di soggiorno.

 

I centri di ascolto a Pontassieve:

Insieme con Croce Azzurra Pontassieve
Via di Rosano 17 – 50065 Pontassieve (FI)
tel. 055 8324471

 

Insieme con Misericordia di Pontassieve

Via Vittorio Veneto – 50065 Pontassieve (FI)
tel. 0558368783