Pallavolo: uno sfortunato Valdarno cade a Sabaudia

di Stefano Nonvel – Alla partita in casa del Sabaudia il Valdarno arriva con quattro giocatrici (Agresti, Puccini, Rondini e Simoni) in condizioni fisiche non ottimali a casa dell’influenza che le ha colpite in settimana: e così l’involontario vantaggio dato alle padrone di case si rivelerà determinante ai fini del risultato. Il Sabaudia vince per 3-0 e comunque ha dimostrato di essere un’ottima formazione, ma sarebbe stato bello poter assistere alla gara con le nero-celesti al massimo delle loro potenzialità.

Il Valdarno però non si scoraggia e come sempre scende in campo con la grinta e la determinazione che dovrebbero essere di esempio per molte squadre: il primo set infatti vive su un costante equilibrio e le ragazze di Barbara Biagi giocano punto a punto con le laziali. Valdarno potrebbe portare a casa il primo gioco, ma sul 23-23 un errore in battuta dell’Ambrosi regala la prima palla-set a Sabaudia che la sfrutta nel migliore dei modi chiudendo a proprio favore per 25-23.

Nel secondo parziale Sabaudia spinge fin dall’inizio sull’acceleratore e si porta a condurre 8-3, mantenendo lo stesso vantaggio anche al secondo time-out tecnico (16-11). Alle fiorentine non riesce la giusta reazione e le padrone di casa aumentano il proprio vantaggio, vincendo anche la seconda frazione col punteggio di 25-18.

Il Valdarno Volley non ci sta e inizia il terzo set con grande determinazione, gettando in campo tutte le forze che gli sono rimaste: le nero-celesti si portano avanti 6-2, ma subiscono poi la prorompente reazione di Sabaudia che con un parziale di 15 a 2 va a condurre con 9 lunghezze di vantaggio (17-8). Partita finita? Le ragazze di Barbara Biagi sono di diversa opinione e trascinate da una strepitosa Sara Miola (che chiuderà la gara con 14 punti all’attivo, solo due in meno della laziale Agola) e da un proficuo turno al servizio della Puccini recuperano il passivo e raggiungono la parità (21-21). Poi la Puccini viene fermata dal muro laziale e le padrone di casa stavolta non si fermano più: il set si chiude sul 25-21 per Sabaudia che così porta a casa tre punti importanti.

Per il Valdarno ancora una prova di grandissimo coraggio: con una squadra così non si può che guardare con ottimismo al futuro. Se anche la fortuna inizia a guardare dalla parte delle nero-celesti allora niente è perduto. Nel prossimo turno al Pala San Biagio sarà di scena la sfida con Scandicci, seconda in classifica (a pari merito con San Mariano) con 7 punti di vantaggio sul Valdarno Volley: quale occasione migliore per riprendere il cammino interrotto a Sabaudia?

 

Sabaudia – Valdarno Volley 3-0 (25-23; 25-18; 25-21)

Sabaudia: Mezzapesa 6, Scigliamoglio (L), Fiore 11, Cimoli, Agola 16, Cesario 7, Carminati 8, Donarelli, Morgia, De Angelis, Giovannini 8, Miatello. All. Casalvieri.

Valdarno Volley: Gineprini 5, Ranieri 1, Ambrosi 4, Miola 14, Degli innocenti, Agresti (L), Puccini 10, Mancuso 1, Simoni, Rondini 2, Tani. 1° All. Biagi 2° All. Nigi.

Arbitri: Crasta – Di Meglio.

 

Risultati 17^ giornata serie B1 femminile girone C

Alfieri Cagliari – Maceri Casciavola 3-0

Civitavecchia – Rep Packaging Empoli 1-3

Graficonsul San Mariano – Ecomet Marsciano 3-0

Il Bisonte Firenze – Ast Latina 3-0

Lucky Wind Trevi – Gecom Security Corciano 3-1

Robur Scandicci – Volleyro CDPazzi Roma 3-0

Sabaudia – Valdarno Volley 3-0

 

Classifica

Il Bisonte Firenze 41

Graficonsul San Mariano 38

Robur Scandicci 38

Sabaudia 33

Valdarno Volley 31

Alfieri Cagliari 28

Gecom Security Corciano 28

Rep Packaging Empoli 27

Lucky Wind Trevi 27

Maceri Casciavola 23

Civitavecchia 14

Volleyro CDPazzi Roma 11

Ecomet Marsciano 10

Ast Latina 8

Nella foto in primo piano Ottavia Agresti e Chiara Puccini (foto di Rocco Caprella)