L’ecostazione di Bagno a Ripoli pronta entro l’estate

Il sindaco Bartolini e l'assessore Casini durante il sopralluogo di Nicoletta Curradi - Con un sopralluogo presso il nuovo centro di raccolta di Campigliano, nel comune di Bagno a Ripoli: il Sindaco Bartolini e l’assessore Casini, insieme ai tecnici di Quadrifoglio, hanno verificato l’andamento dei lavori, che dovrebbero permettere di aprire, pioggia permettendo, l’ecostazione entro l’estate. Le utenze domestiche potranno così gettare rifiuti urbani non pericolosi, come carta e cartone, legno, materiali ferrosi, elettrodomestici bianchi, apparecchiature elettroniche, plastica non imballaggio, pneumatici usati, oli vegetali, abiti usati, sfalci e potature, inerti, vetro piano, computer e stampanti) e i rifiuti urbani pericolosi (frigoriferi e congelatori, condizionatori, climatizzatori, monitor e tv, batterie auto, farmaci scaduti, oli minerali, contenitori con residui di sostanze pericolose, contenitori spray sotto pressione, tubi al neon).  I rifiuti delle utenze non domestiche non devono provenire da processi produttivi sia artigianali che industriali.

Il Centro di raccolta, realizzato da Quadrifoglio sul recupero di una proprietà comunale sarà un’opera importantissima per la comunità di Bagno a Ripoli, un’opera di grande valenza ambientale. Non appena il centro di raccolta di Bagno a Ripoli sarà operativo- concludono Sindaco e Assessore-   l’abbandono di rifiuti in aree aperte accanto ai cassonetti sarà ancora più illogico e senza scusanti, e ci attiveremo con sanzioni ancor più severe!”

Informazioni Call Center Linea Comune, tel. 055.055, da lunedì a sabato, ore 8-20.